Bando finanziamento per liquidità a valere sui fondi BEI della misura Credito Adesso di Regione Lombardia

Rifinanziato il voucher digitalizzazione
Rifinanziato il voucher digitalizzazione
3 Ottobre 2018

Credito Adesso finanzia il fabbisogno di capitale circolante mediante l’erogazione di finanziamenti chirografari con l’utilizzo di provvista dei fondi BEI insieme a quelli di una banca convenzionata.

Aperto lo sportello ai liberi professionisti, anche associati, e alle emittenti radio-televisive  

Soggetti beneficiari

La misura era riservata alle PMI e imprese fino a 3.000 dipendenti con sede operativa in Lombardia, iscritta al registro imprese da almeno 2 anni alla data di presentazione della domanda e appartenenti al settore manifatturiero, settore dei servizi alle imprese, settore del commercio all’ingrosso, settore delle costruzioni, settore del turismo.

Dal 12 novembre lo sportello è aperto anche ai liberi professionisti, anche associati, e alle emittenti radiotelevisive.

Liberi Professionisti (e Studi Associati) dotati di partita Iva da almeno 24 mesi; operanti in uno dei comuni della Lombardia; iscritti a un albo professionale del territorio lombardo del relativo ordine o collegio professionale o aderenti a una delle associazioni professionali iscritte nell’elenco del Mise; appartenenti ad uno dei settori di cui alla lettera M del codice ISTAT primario – ATECO 2007.

Caratteristiche finanziamento

Il finanziamento chirografario è di durata pari a 24/36 mesi e d’importo compreso:

  1. a) per le PMI tra 18.000 e 750.000 euro
  2. b) per le Mid-Cap (imprese non PMI fino a 3.000 dipendenti): tra 18.000 e 1.500.000 euro.
  3. c) per i liberi professionisti, anche associati, e alle emittenti radio-televisive: 18.000 e 200.000 euro.

Il costo della provvista per le imprese sarà eguale al tasso base più uno spread da definire sulla base di una griglia predefinita da Finlombarda s.p.a. in funzione delle classi di rischio.

Inoltre verrà erogato un contributo in conto interessi nella misura di 2 punti percentuali a valere sull’onerosità del finanziamento.

 

Le imprese potranno aderire attraverso due modalità di accesso:

  1. Modalità di accesso ordinaria

Potrà essere finanziato fino all’80% dell’ammontare degli Ordini o dei Contratti di fornitura di beni e/o servizi aventi un importo complessivo minimo pari a 22.500 euro al netto di IVA.

I singoli Ordini/Contratti devono essere antecedenti di massimo 3 mesi dalla data di presentazione della domanda di partecipazione ed essere inevasi.

  1. Modalità di accesso semplificata

È prevista una modalità di accesso semplificata senza presentazione di ordini/contratti per le imprese la cui media dei ricavi tipici, risultante dagli ultimi due esercizi contabilmente chiusi, è di almeno 120 mila euro.

Potrà essere finanziato fino al 15% della media dei ricavi tipici con un importo compreso tra 18.000 a 200.000 euro. I Professionisti posso usare solo questa modalità.